Selezione di post che hanno attirato la mia attenzione scelti per voi dalla blogsfera

Articoli con tag ‘Martine’

Polonio radioattivo (di Martine)

“Il fumo nuoce gravemente alla salute”, eppure si continua a fumare. Forse non tutti sanno che le sigarette contengono una quantità di polonio e piombo radioattivo pari a 25 radiografie al torace in un anno per chi fuma 20 sigarette al giorno”. (E mi sa che non interessa, si ignora e si continua a fare male a se stessi e a chi sta intorno). Ad affermarlo è uno studio dell’Istituto superiore di sanità presentato in occasione della Giornata mondiale contro il tabacco. Durante il progetto sono state eseguite le analisi del piombo 210 e del polonio 210 sulle prime 10 marche di sigarette più vendute in Italia. In tutte sono state trovate quantità elevate dei due isotopi.

«Il polonio radioattivo è uno dei più potenti agenti cancerogeni del fumo di tabacco», si legge nello studio, «ed è uno dei responsabili del cambiamento del tumore polmonare da squamoso e indifferenziato a piccole cellule ad adenocarcinoma».

Olè,che belle storie! Ma se le sigarette facessero male solo ai fumatori, vabbè… contenti loro, ma non è così infatti i principali studi sugli effetti dannosi del fumo passivo hanno mostrato risultati allarmanti.

Gli elementi che amplificano la gravità del fumo passivo sono: il numero di fumatori, il numero di sigarette fumate, il tipo di sigarette, sigari od altro fumato, le dimensioni dell’ambiente chiuso dove si fuma, l’eventuale mancata ventilazione: il rischio di avere cancro o tumore ai polmoni ed altre malattie, secondo l’organizzazione mondiale della sanità, aumenta nei non fumatori in relazione all’aumentare dell’intensità di esposizione al fumo passivo simile a quanto sopra elencato.

L’effetto del fumo passivo diventa rilevante in ambienti chiusi e prive di adeguata ventilazione o in presenza di giovani (un fumatore passivo su quattro ha meno di quattordici anni): il fumo passivo è uno dei maggiori inquinanti presenti negli ambienti chiusi.

Gli effetti del fumo passivo sui bambini è pericolosa.

Si possono avere riduzione della crescita dei polmoni con problemi non indifferenti; aumenta il rischio di bronchite, tosse, catarro, asma, impatto sull’apprendimento dei bambini, cancro e leucemia, infezioni meningococciche, basso peso alla nascita.

Chi è esposto tutti i giorni al fumo passivo aumenta la possibilità di contrarre tumori al polmone ed altre malattie. Il fumo passivo aumenta i problemi ai polmoni, ai bronchi e crea crisi per chi soffre di asma nonché rinofaringiti, malattie coronariche e attacchi cardiaci a causa della nicotina e del monossido di carbonio, peggioramento di patologie già esistenti come angina pectoris, allergie, irritazione o lacrimazione degli occhi e irritazione al naso, starnuti, tosse, raucedine, nausea, mal di testa, problemi alla gola, riduzione delle funzioni respiratorie ed altri problemi.

In italia è stimato che ogni anno muoiono circa 1000 persone a causa del fumo passivo.

È stato dimostrato che i non fumatori che vivono con i fumatori aumentano la possinilità del 20% – 30% di avere tumore o cancro ai polmoni.

Esiste quindi una forte associazione tra fumo passivo e rischio di cancro ai polmoni e rischi cardiovascolari o ictus cerebrale dei non fumatori a causa del fumo. Infatti sostanze cacerogene del tabacco vengono addirittura trovati nelle urine e nel sangue dei non fumatori che sono esposti a fumo passivo.

È stato altresì dimostrato che anche solo 30 minuti di esposizione a fumo passivo inizia a creare danni all’apparato cardiocircolatorio a causa dell’immediata aggregazione piastrinica causa di un particolare addensamento del sangue: la reazione delle cellule endoteliali (rivestimento delle arterei coronariche) provoca difficoltà nel normale deflusso del sangue.

È importante non essere vittima del fumo passivo e quindi evitare in ogni modo il fumo passivo, così come il fumo attivo soprattutto in ambienti chiusi e senza adeguato ricambio di aria pulita.

Ci tenevo a postare questi articoli perché il fumo è diventato normalità ma non è così!

Link al post originale.

Tag Cloud