Selezione di post che hanno attirato la mia attenzione scelti per voi dalla blogsfera

Tutto il mio disprezzo

Da leggere fino in fondo (magari a piccole rate), e seguire almeno qualcuno dei consigli!

Come cerchi nell'acqua

Non penso di lamentarmi spesso della mia vita, nemmeno quando mi capitano le normali sventure che possono capitare a tutti: in questi giorni, ad esempio, mentre ero in autobus, mi hanno scippato, sottraendomi dalla tasca del giubbotto il mio portadocumenti, dove avevo pochissimo denaro in contanti, ma dove conservavo tante carte (tra cui il Tesserino Sanitario, la Carta d’Identità Elettronica, le carte prepagate Postepay Evolution ed Hype, la Tessera delle Biblioteche di Bologna, la Carta Socio Coop, la Carta Sconto del Caffè Vi.Ta e persino, nascosta in una taschina, una Carta da Collezione e da Gioco di tipo shining donatami da mio figlio, ritraente Arceus , il Pokémon che avrebbe creato l’intero universo nella mitologia di questo gioco) ed una volta tornato a casa dalla denuncia, mentre mi predisponevo alla grande seccatura di dover richiedere tutto ciò che avevo perso, mi sono trovato a riflettere…

View original post 2.505 altre parole

Commenti su: "Tutto il mio disprezzo" (7)

  1. Rido, perché mi hai ri-bloggato e ne sono felicissimo…

    Ma poi rido anche perché stavo leggendo il tuo “about this blog” in cui dicevi che in questo blog erano sospesi i commenti e subito di seguito hai scritto tra parentesi che quel limite era stato superato (adorabile, anche tu come me membra del prestigioso club PIMC ovvero Poche Idee Ma Confuse)…

    Rido, infine, perché, malgrado i mille revisionismi sono molto legato culturalmente a due espressioni tipiche provenienti dai residuati bellici del movimento studentesco del cosiddetto Sessantotto ed ossia «Fantasia al potere» e «Una risata vi seppellirà», motti celeberrimi, su cui negli anni vari intellettuali hanno messo il cappello ma che in realtà sono frutto di anonimi che le hanno scritte e ri-scritte sui muri in quel periodo…

    Grazie dell’onore di essere ospitato in questa tua selezione, segno di stima e di rispetto, che ricambio con un larghissimo sorriso ed un bacio scoccato e lanciato con la mano!

    • No no, non si tratta di PIMC, è che sai come funziona, nella vita non vindono i più forti, vincono quelli che sanno assecondare il cambiamento. Questo blog è stato creato per un motivo, ma l’attività del mio era intensissima, non potevo seguire anche questo e comunque, non essendo miei gli articoli, non mi sentivo neanche qualificata a rispondere. Poi le cose si sono un po’ assestate, e si è creato lo spazio per esprimere un mio pensiero anche qui.

      Benvenuto!

      • Mi rendo conto adesso che forse hai potuto fraintendere la mia battuta ed ahimè mi capita spessissimo!
        Quella del club Poche Idee Ma Confuse è uno scherzo che uso spessissimo con i miei amici e nel tuo caso, leggendo lo scambio di battute tra te ed alcuni frequentatori delle tue pagine, avevo compreso benissimo in realtà lo scopo sia della limitazione iniziale, sia delle successive modifiche (vedi ciò che spieghi anche del vecchio spazio delle chiacchiere)…
        Purtroppo non solo sono logorroico (ma questo lo avevi già compreso) ma anche spesso ossimorico ed apparentemente contraddittorio, inoltre amo il caos (più in arte che in me) e come ho scritto prima la fantasia.
        Amo infine i cambiamenti, sempre (in altra parte del tuo blog citi Eraclito ed il suo “Panta rei”, perciò siamo in sintonia…
        Suo mio blog personale dedicai a suo tempo un lungo (strano, vero?) post proprio alla necessità di cambiare e ci sono molto legato.
        Grazie ancora ed arrileggerci!

      • Tranquillo, poche idee ma confuse si usa anche qui, ed è un’espressione che io in primis uso spesso!

  2. Mi sono iscritta di nuovo perché ormai non pubblicavi più niente qui, bello l’articolo dell’amico Kasa, in questo e in quello precedente c’è davvero lui e la persona che è, che stimo e ammiro tantissimo! Buona serata 😉

    • Condivido articoli che ritengo degni di nota, ma ultimamente, oltre a scrivere poco e niente sul mio blog, leggo pure poco e niente. Se ci aggiungiamo che tanta “mosceria” ha colpito anche altri blogger, per cui già all’origine la materia prima è poca, potrai capire come su questo blog non arrivi quasi più niente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: