Selezione di post che hanno attirato la mia attenzione scelti per voi dalla blogsfera

Io incontrai una volta una delegazione di genitori di bambini vittime dei vaccini: vite rovinate, e abbandonate a se stesse da uno stato non meno latitante del consueto.

Non vaccinare può essere la soluzione? Non lo so. Forse può esserlo egoisticamente in un mondo dove tutti gli altri si vaccinano, e quindi la possibilità di contrarre il morbo è praticamente azzerata, ma se nessuno si vaccinasse più, non si riscatenerebbero epidemie? Io a mia figlia il vaccuno contro il papilloma non l’ho fatto fare (e, a quanto pare, ho fatto benissimo, checché lei me ne rimproveri), ma all’antipolio non avrei rinunciato mai. Per quanto riguarda l’autismo, credo che sia quello contro il meningococco il vaccino più sospetto (io, personalmente, non le ho fatto fare neanche quello). Per le altre malattie, tipo quelle esantematiche a cui tutti siamo sopravvissute, forse pèure è meglio soprassedere, come per il vaccino antinfluenzale, ma gli altri… beh, io li ho fatti e li ho fatti fare!

Questa strada ha un cuore?

In questi giorni Nelda ed io siamo molto impegnati nel formarci una opinione a proposito delle vaccinazioni per il nostro bambino.

Devo dire che sono praticamente terrorizzato, intimidito, sia dalla corrente favorevole alle vaccinazioni che da quella contraria ma sto propendendo molto decisamente per il no, anche perchè le informazioni che vengono fornite dalle due correnti sono ben diverse.

Ci sono argomentazioni nebulose della fazione del si, che sostengono che le vaccinazioni proteggono la collettività ed evitano di contrarre malattie pericolosissime (come il morbillo e la varicella?) e che non sono pericolose perchè non sono stati dimostrati i legami tra le vaccinazioni ed i problemi nei quali sono incorsi tantissimi bambini (ma se non sono stati dimostrati, come mai esiste, riconosciuta legalmente, l’indennità per “danni da vaccino”?). Va bene, ma in realtà non è nemmeno stato dimostrato che non ci sono legami!

La parola d’ordine dei siti pro vaccinazioni, che…

View original post 2.932 altre parole

Annunci

Commenti su: "Vaccinazioni: fanno bene o fanno male?" (3)

  1. Grazie per aver ribloggato il mio post. Forse dovremmo tutti insieme chiedere a gran voce la verità invece di essere costretti a scavare nella rete per cercare informazioni in questo modo che giocoforza ci da solo informazioni frammentarie e controverse.
    Buona giornata!

  2. mujer feliz ha detto:

    Non ho figli quindi non so se nel momento di decidere per loro mi troverei ad avere posizioni diverse. Sono 20 anni che faccio il vaccino antinfluenzale e non ne ho avuto danno. Ho fatto il vaccino anche quello per l’influenza A e non mi è successo niente di male. Purtroppo capita che nel momento in cui si incontrano fragilità proprie con i vaccini magari è più facile avvere reazioni avverse. Non sono stata bambina nel periodo in cui si già si facevano i vaccini contro morbillo e rosolia, altrimenti penso li avrei fatti. Non mi ricordo per cosa sia il “bollo” che ho sul braccio, ma va bene pure quello.Nell’anno in cui si temeva per l’aviaria tantissime persone sono corse a vaccinarsi, quell’anno ci sono stati molti meno casi di influenza. Coincidenze? Se ci sono danni vanno risarciti, anche se la salute non ha un prezzo. Io continuo però ad essere pro.

  3. Quella dell’autismo causato dai vaccini è una bufala, al pari di scie chimiche e affini: di cause provate e documentate dell’autismo non ne sono ancora state trovate. Poi volendo (volendo…) ci si potrebbe chiedere se siano morte più persone per il vaccino contro il vaiolo (quello del bollo sul braccio) da quando c’è, o per il vaiolo quando non c’era. Poi ci sono persone allergiche, che ne hanno gravi conseguenze, è vero, ma c’è anche gente che è morta per un’aspirina se è per quello, e cosa facciamo, eliminiamo l’aspirina? Vero che un bambino non vaccinato contro il vaiolo, finché resta qui non corre alcun rischio, GRAZIE AL FATTO CHE TUTTI NOI SIAMO VACCINATI, ma se dovesse scegliere, per lavoro o per diletto, di viaggiare o vivere in posti in cui il vaccino non è arrivato? Ce la sentiamo di prenderci la responsabilità di castrare preventivamente le scelte di vita dei nostri figli o di esporli ad altissimi rischi nel caso volessero seguire tali aspirazioni?
    PS: alla rosolia siamo sopravvissuti tutti, ma se per caso te la becchi in gravidanza hai un rischio molto alto di mettere al mondo un mostro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: