Selezione di post che hanno attirato la mia attenzione scelti per voi dalla blogsfera

Col greco antico…

Secondo me difendere il greco antico significa difendere la nostra civiltà e la nostra democrazia dallo scempio che ne stanno facendo. A tutti quelli che dicono che il greco antico non serve a nulla, dedico l’immarcescibile “Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno” (che dicono piucchealtro).

Un mondo fatto di carta

Il ministro Carrozza dichiara ieri all’ANSA che è “un’illusione pensare che si capisca il mondo con il greco antico. E’ bene studiare le materie classiche”, ma serve una seconda lingua (riferendosi all’inglese).

Io vedo sempre più che è un’illusione credere di avere dei ministri validi per l’istruzione. Ci hanno demolito in tutti i modi. Ci hanno fatto dare miliardi di esami in più per dichiararci idonei ad affrontare il tfa dopo aver chiuso per anni le SSIS. Ci hanno detto (ci HA detto), nella stessa dichiarazione, che prima di indire un nuovo TFA bisogna calcolare quanti professori servano per non averne in sovrannumero, tralasciando di dire che l’esubero c’è già.

Io credo che l’attuale ministro dell’istruzione sia competente e capace. Non posso dunque credere che si sia spiegata male, dicendo che è un’illusione pensare di capire il mondo con il greco antico. Non posso credere, anche se vorrei sperarlo, che…

View original post 196 altre parole

Annunci

Commenti su: "Col greco antico…" (3)

  1. Purtroppo sono sempre di più le persone da perdonare!!!!!!! Dobbiamo difenderci con le unghie e con i denti!

  2. Un bel tema, ma devo dire che sono assolutamente d’accordo con i commenti di Michele Buccoli sul blog originale, in particolare quando dice: «Sai bene quanto io stimi e ritenga fondamentale lo studio del greco -non la sua conoscenza- per la formazione del ragionamento logico ed analogico, sai bene quanto adori la cultura greca. Ma attribuirle ancora oggi il ruolo di strumento di comprensione del mondo è anacronistico.» e ancora « non si parla di “il greco è utile”, si parla di “il greco è importante per capire il mondo”».
    Mi chiedo poi se per studiare la cultura greca sia proprio indispensabile farlo in greco e venendo all’inglese credo veramente che sia molto più utile una buona conoscenza dell’inglese che del greco, non solo per capire il mondo. Non che lo studio approfondito del greco non sia utile ma è una questione di priorità dato che le ore e le risorse non sono infinite.

    • @Frz: traduttore=traditore, e chiamasi bella infedeleuna traduzione che voglia essere aderente alla lingua in cui si legge, e allo stesso tempo cercare di mantenere lo spirito del testo originale.

      Insomma, puoi pure non essere d’accordo che lo studio della cultura greca non sia importante (anche se io strabuzzerei gli occhi a questa affermazione), ma se vuoi studiarla davvero, siccome i testi sono scritti in greco, non è che tu ti possa inventare di leggerli in inglese con la stessa resa.

      Ecco, diciamo che “l’inglese è più utile” è un’affermazione che mi fa cadere le braccia, è un po’ come dire che conoscere i farmaci è più utile che conoscere l’anatomia del corpo umano: che importa sapere come sono fatti i bronchi? Molto più utile sapere che se hai un attacco d’asma ti serve il Ventolin (Il che può pure essere, se non che al farmaco non ci si arriva senza conoscenza del corpo umano!).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: